XXXIV edizione – 2016
Un successo di pubblico e di partecipazione per l’evento nazionale dell'associazione 50&Più dedicato alla creatività degli over 50 giunto alla sua 34° edizione.

Assegnate le tradizionali Farfalle e Libellule d’oro, oltre alle 54 Menzioni speciali e 10 Segnalazioni della Giuria. Sono stati 800 i lavori in gara e oltre 550 finalisti.

BAVENO (VB) 1-7 luglio 2016

Tra gli 800 lavori in gara (100 in più rispetto all’edizione 2015) in questa edizione per gli oltre 550 concorrenti over50 provenienti da tutta Italia, sono state assegnate le tradizionali 20 Farfalle d’oro, 54 Menzioni speciali, 10 Segnalazioni della giuria e 4 Libellule d’oro, premio riservato a coloro che hanno vinto la Farfalla d’oro nelle precedenti edizioni. In gara quest’anno anche soci 50&Più residenti all’estero (5 provenienti dal Canada).

Le opere dei finalisti sono state giudicate dalla giuria composta da note personalità della cultura e dell’arte: Renato Minore (giornalista, scrittore e critico letterario)Lina Pallotta (fotografa, fotoreporter), Elio Pecora (poeta e scrittore”), Giulio Rigoni (pittore) e Duccio Trombadori (giornalista, pittore e critico d’arte).

La cerimonia di premiazione è stata condotta dal giornalista e conduttore Rai, Paolo Notari,

“Questo appuntamento – giunto alla 34° edizione – è diventato irrinunciabile per tutti gli over 50  che amano l’arte e vogliono esserne protagonisti”, ha detto il presidente nazionale di 50&PiùRenato Borghi.”E’ bene ricordare come tutti loro sono “artisti” dilettanti che hanno ritrovato il proprio talento e spirito creativo regalandoci le loro opere che sono diventate così patrimonio collettivo. Traspare in tutti loro la gioia per un tempo ritrovato ed una passione rigenerata. Aspetti importanti e insostituibili dopo una vita dedicata al lavoro e alla famiglia”.

“La libertà è partecipazione cantava Giorgio Gaber: oggi questo concetto è più che mai attuale”, ha affermato Gabriele Sampaolosegretario generale di 50&Più. “Ognuno dei partecipanti a questo concorso ha deciso di mettersi in gioco, di riscoprire se stessi oltre che una vocazione per anni tenuta nascosta. Lo hanno fatto con la libertà – dono quanto mai importante in una società come la nostra – e con la curiosità che ha animato ognuno di loro. A tutti i partecipanti il nostro grazie per le emozioni che ci hanno regalato”.

Anche in questa edizione, i finalisti hanno partecipato a seminari e laboratori condotti da noti artisti e professionisti del mondo della cultura per sperimentare nuove tecniche dedicate alle quattro arti in gara. Gli appassionati di fotografia sono intervenuti al workshop “Diario personale sulle rive del lago: profumi, colori e infinito”, con Lina Pallotta, agli amanti della pittura è stato dedicato il laboratorio “Carte dipinte” tenuto dal pittore Enrico Benaglia; per chi invece ha voluto esercitarsi nella scrittura in prosa, l’appuntamento è stato con “Saper guardare, saper vedere: il racconto in tv”, condotto da un maestro della scrittura creativa, Francesco Tarquini; infine, il laboratorio di poesia “Le parole responsabili e necessarie alla poesia” con il poeta Elio Pecora che ha permesso ai partecipanti di immergersi nella scoperta del linguaggio poetico.

FARFALLE D’ORO 2016

PROSA:
Arturo FALASCHI, di Guasticce (Li) con l’opera: “Sul ring”
Maria Teresa FIORATO, di Vicenza, con l’opera: “Un viaggio, una terra, un’anima”
Marcello PIERUCCI, di Empoli (Fi), con l’opera: “La sera che venne Armstrong”
Mario SIMONATO, di Montegrotto Terme (Pd), con l’opera “L’ora dai riflessi di sangue
Rainalda TORRESINI, di Carbonera (Tv), con l’opera: “La seconda volta”

POESIA:
Dino ARIASETTO, di Oulx (To), con l’opera: “Ti parlerà la neve”
Giulia Maria BARBARULO, di Pellezzano (Sa), con l’opera: “Rose bianche per fanciulle in fiore”
Lina BOZZON CASAGRANDE, di San Biagio di Callalta (Tv), con l’opera: “Perdere un’amica”
Giulio Rocco CASTELLO, di Salerno, con l’opera: “Un giorno nuovo
Rossana PIANIGIANI, di Roma, con l’opera: “Ti cerco

PITTURA:
Maria BUSATO, di Vicenza, con l’opera: “Laguna veneta”
Maria Paola CAMPORESE, di Noventa Padovana (Pd), con l’opera: “Struggenti memorie
Annalisa MACCHIONE, di Roma, con l’opera: “Bosco di betulla
Roberto POLIDORI, di Roma, con l’opera: “Paesaggio di maremma”
Sandra TAVOLONI, di Ancona, con l’opera: “La natura si colora”

FOTOGRAFIA:
Marino BOERO, di Altare (Sv), con l’opera: “L’indifferenza”
Flora MARTIGNONI, di Gazzada Schianno, con l’opera: “Cassiera dell’Uzbekistan”
Luciana NICCOLI, di Firenze, con l’opera: “Corrispondenza d’amorosi sensi
Riccardo PODAVINI, di Muscoline (Bs), con l’opera: “Burrasca sul Lago di Garda
Sergio TINTI, di Firenze, con l’opera: “Pesci…molletta

LIBELLULE D’ORO 2016

PROSA: Grazia Rosa CENTRA, di Foggia, con l’opera: “Corri, ragazzo, corri
POESIA: Rosella FERRARIS, di Pisa, con l’opera: “L’ultimo saluto”
PITTURA: Maria RONCONI, di Marradi (Fi), con l’opera: “Nevicata”
FOTOGRAFIA: Emanuela Renata TESEI, di Firenze, con l’opera: “Presenza, assenza”